Comunicato del Gruppo di Maggioranza consiliare

La categoria

22/01/2013

 

Gruppo consiliare PD

Comune di Spezzano della Sila

 

 

COMUNCATO STAMPA

 

Si è svolta nella sede del Comune di Spezzano Sila una riunione del gruppo consiliare di maggioranza del Partito Democratico.

Argomento di discussione la mancata proroga della mobilità in deroga dei 17 lavoratori ex Valle Crati in servizio presso il Comune e l’estensione del patto di stabilità interno ai piccoli comuni.

Tutti gli interventi hanno espresso forte preoccupazione e solidarietà  per la situazione economica e personale di questi lavoratori e delle loro famiglie che vivono con forte disagio l’incertezza sul futuro.

Il Sindaco Tiziano Gigli ha stigmatizzato l’operato della Regione Calabria che non ha ancora erogato il finanziamento degli ammortizzatori sociali per l’ultimo trimestre 2012, né ha disposto l’anticipazione di cassa per il 2013 come già fatto da diverse Regioni.

A questo proposito il gruppo di maggioranza del Pd sostiene l’iniziativa intrapresa dai consiglieri regionali Guccione e De Gaetano affinche’ si giunga ad una rapida soluzione del problema.

L’utilizzo di questi lavoratori a pieno organico permette al Comune di svolgere il servizio di raccolta dei rifiuti con efficacia ed efficienza, attivando anche la raccolta differenziata già programmata.

In ogni caso l’amministrazione comunale farà il possibile per la salvaguardia di questi posti di lavoro ricercando tutte le possibili soluzioni.

Si è poi affrontato il problema del mancato trasferimento erariale da parte dello stato relativo alla quarta trimestralità che pone in grave difficoltà l’equilibrio del bilancio comunale, nonché dell’estensione per il 2013 del patto di stabilità interno a tutti i comuni superiori ai mille abitanti.

Ciò potrà comportare effetti devastanti per le casse dell’ente, come il rischio di non riuscire a saldare le fatture in tempi certi e ragionevoli alle imprese impegnate nella realizzazione di piccole opere pubbliche od in attività di fornitura, nonchè l’impossibilità di utilizzare gli avanzi di amministrazione e la riduzione delle spese di investimento.

 Il gruppo di maggioranza ha deciso pertanto di non approvare il bilancio di previsione 2013 in attesa che il nuovo Governo si faccia carico della grave situazione della finanza locale, anche attraverso una rimodulazione dell’IMU ed il suo integrale trasferimento ai Comuni e la revisione del patto di stabilità interno.

Spezzano Sila, 21.01.2013

 

indietro

torna all'inizio del contenuto